Articoli marcati con tag ‘corso Roma Gallipoli’

Gallipoli

martedì, 6 settembre 2011

Caratterizzata da case bianche con tetti a terrazza, stretti vicoli che si alternano a piazze illuminate da edifici barocchi, ed uno splendido mare, Gallipoli, dal greco Kallipolis – città bella, ha un fascino del tutto particolare che la rende la “perla dello Jonio”.

La città vecchia di Gallipoli sorge su un isolotto controllato anticamente da un castello angioino, collegato alla terraferma da un ponte che la unisce all’area moderna. Il Borgo Nuovo è un’ordinata scacchiera di strade ortogonali, progettata nel 1785, e ultimata solo dopo l’unità d’Italia. Corso Roma, che rappresenta l’arteria centrale della città nuova, divide l’area in due parti, una battuta dal vento di scirocco, l’altra dalla tramontana. Proseguendo invece verso l’estremità dell’isolotto, sul tratto denominato Riviera Sauro, si può ammirare l’isoletta del Campo, lo scoglio della Nova e l’isola di Sant’Andrea. Da qui si può compiere il periplo della Gallipoli vecchia, sopra le mura che racchiudevano la città, ammirando a sinistra la chiesa di San Domenico (o del Rosario), dalla facciata convessa, ritmata da un doppio ordine di lesene, ornate da finestre e nicchie di foggia diversa, e a destra la settecentesca chiesa di San Francesco d’Assisi, con facciata a due ordini, e un portale preceduto da un’ampia arcata.

Sul lungomare Sauro sorge la chiesa di Santa Maria della Purità, costruita dalla facoltosa corporazione dei bastagi, gli scaricatori di porto, nel XVII. Proseguendo si arriva al settecentesco palazzo Tafuri, la cui facciata principale ha un portale e finestre racchiuse in eleganti cornici rococò, per poi raggiungere il ponte che collega la terraferma passando dalla Riviera Colombo.

Panorama del Castello di Gallipoli

Panorama del Castello di Gallipoli

Riviera Sauro - Gallipoli

Riviera Sauro – Gallipoli